© Helvetas
Myanmar

Proteggere una preziosa piana di marea e sfruttarla come base vitale

© Helvetas

Nel Golfo di Martaban Helvetas aiuta gli abitanti a conciliare la protezione della natura nella piana di marea con lo sfruttamento delle risorse.

  • Nome del progetto
    Protezione collettiva delle risorse nel Golfo di Martaban
  • Fase del progetto
    2018 - 2021
  • Finanziamento
    Questo progetto è un mandato della DSC.
  • Focus tematico
    Economia inclusiva
    Sostegno alle aree urbane
    Governance e pace

Sfruttamento sostenibile

Con la sua lunga costa, il Myanmar è un Paese di pescatori. Vengono esportati pesci di ottima qualità, soprattutto verso la Cina. I pesci meno pregiati sono un importante elemento della dieta locale e l’unica fonte di proteine animali per molte famiglie. Tuttavia il patrimonio ittico è a rischio. Nel 2013 un’equipe norvegese ha condotto una ricerca sulle acque costiere giungendo alla conclusione che dal 1979 determinate specie di pesci (misurate in biomassa) potrebbero aver subito una flessione superiore al 90 %, passando da 1,2 milioni di tonnellate a sole 110'000 tonnellate.

Alle acque costiere appartiene anche il Golfo di Martaban, una delle più grandi piane di marea del mondo e ricovero invernale per fino a 150'000 uccelli acquatici migratori, tra cui il minacciatissimo gambecchio becco a spatola, di cui in tutto il mondo esistono ancora soltanto alcune centinaia di esemplari. Qui, a circa 100 chilometri a est della capitale economica Yangon (Rangoon), Helvetas sta portando avanti un progetto a tutela sia delle esigenze delle famiglie dei pescatori sia del patrimonio ittico e dell’ecotopo unico del golfo. Il progetto si rivolge soprattutto alle famiglie dei pescatori e dei contadini, a chi non possiede un appezzamento di terra e ad artigiani, che si sono organizzati in comitati per lo sviluppo dei villaggi. Ma coinvolge anche commercianti, esportatori e autorità regionali.

© Helvetas / Flurina Rothenberger
I coniugi Win Tun e Than Aye vivono di pesca in Myanmar e vogliono proteggere l’unicità dell’ecosistema del Golfo di Martaban. © Helvetas / Flurina Rothenberger
1/4
© Helvetas / Flurina Rothenberger
Win Tun esce nelle zone di pesca, sua moglie va a prendere il pescato e lo vende. © Helvetas / Flurina Rothenberger
2/4
© Helvetas / Flurina Rothenberger
Oggi i pescatori fanno attenzione che le maglie delle reti siano abbastanza larghe da consentire il passaggio dei pesci giovani. © Helvetas / Flurina Rothenberger
3/4
© Helvetas / Flurina Rothenberger
La famiglia di Win Tun e Than Aye. Nel Golfo di Martaban molte altre famiglie vivono di pesca. © Helvetas / Flurina Rothenberger
4/4

Come per altri progetti di protezione, come ad esempio per la tutela delle foreste, nel Golfo di Martaban Helvetas fonda la sua attività su tre pilastri:

  • I pescatori contano di più e hanno maggiore influenza e insieme alle autorità si assumono la responsabilità di proteggere le loro zone di pesca.
  • Possibilità di lavoro alternative nell’artigianato e nel commercio così come miglioramenti nell’agricoltura procurano un’ulteriore fonte di reddito agli abitanti del golfo. Grazie a queste entrate, i pescatori possono limitare o sospendere del tutto la loro attività nelle zone vicino a riva, dove i pesci depongono le uova.
  • Abitanti e autorità sono in grado di sfruttare e al contempo proteggere le piane di marea e i corsi dei fiumi che alimentano il golfo.

I rapporti tra Helvetas e le autorità regionali sono molto buoni. Per i rappresentanti delle autorità e perfino per i ministri, la protezione delle risorse naturali è un terreno inesplorato. Per questo sono felici di poter contare sull’esperienza che Helvetas ha acquisito in altri progetti naturalistici.

La gestione delle coste nel Golfo di Martaban è un mandato della DSC, realizzato da Helvetas.

© © 2017 Flurina Rothenberger, All Rights Reserved
«Se veniamo a sapere che qualcuno usa reti vietate, ne parliamo direttamente con lui. Finora così facendo abbiamo sempre avuto successo. Oggi in tutto il villaggio non c’è più nessuno che usa reti vietate.»

Thein Myant, intermediario e persona di fiducia dei pescatori del villaggio di Saik Ka Ye, in Myanmar

Economia inclusiva

Le persone povere non sempre beneficiano della crescita economica. Al tempo stesso, la povertà impedisce che si instauri una dinamica economica.

Come Helvetas sostiene le persone in Myanmar

In Myanmar Helvetas sostiene la popolazione locale a migliorare il proprio reddito e rafforza la società civile nel suo nuovo ruolo.

Reportage multimediali: Tutela del patrimonio ittico in Myanmar

Pescatrici e pescatori nel golfo di Martaban, in Myanmar, per promuovere una pesca sostenibile. Seguite il reportage!