© Helvetas
Tagikistan

Giustizia e diritti per tutti

© Helvetas

Le leggi ci sono, ma molti non sanno come potersene avvalere al fine di tutelarsi. Da anni Helvetas sostiene gli svantaggiati e soprattutto le donne con consulenze legali in cui esperti aiutano le persone a ottenere giustizia.

  • Nome del progetto
    Accesso alla giustizia
  • Fase del progetto
    2016 - 2020
  • Finanziamento
    Questo progetto è un mandato della DSC.
  • Focus tematico
    Governance e pace
    Giustizia sociale e di genere
    Partenariato e formazione continua

La legge che aiuta i deboli

Nel 2015 lo Stato ha deciso di assumersi il compito di fornire un servizio di consulenza legale gratuita. Helvetas sostiene e accompagna questa transizione.

Il diritto non si misura in base a quanto viene sancito dalle leggi, bensì valutando in che modo queste leggi vengono applicate e se i deboli hanno davvero accesso alla giustizia. Non è così in Tagikistan, soprattutto nelle aree rurali. Gli appartenenti a gruppi marginalizzati e soprattutto le donne non conoscono i loro diritti, i quali sono loro spesso negati.

Sovente le donne vengono date in moglie secondo l’antica usanza: giovani e senza diritto di parola. Se i matrimoni falliscono, ad esempio perché gli uomini emigrati all’estero si separano telefonicamente dalle mogli, le donne rimangono da sole senza mezzi né sostegno. E poiché solo di rado i matrimoni sono registrati ufficialmente, queste donne non hanno alcuna possibilità di rivendicare i loro diritti. Sono pertanto frequenti difficili controversie di diritto di famiglia, che richiedono con urgenza un sostegno legale.

 

© Helvetas
© Helvetas
1/2
© Helvetas
© Helvetas
2/2

Per promuovere e rendere pubblico l’accesso alla legge e alla giustizia, il nome del progetto è appunto «Access to justice» («Accesso alla giustizia»), Helvetas lavora a stretto contatto con le autorità, con le quali conduce vaste campagne informative che raggiungono decine di migliaia di persone, attraverso i media e i social media, manifestazioni pubbliche ed eventi nelle scuole.

È importante anche la formazione dei mediatori, i quali dovrebbero accompagnare le parti verso la conciliazione delle vertenze giudiziarie al fine di evitare costose spese processuali.

Helvetas promuove inoltre organizzazioni della società civile, le quali ogni anno sostengono circa 7'000 persone con servizi di consulenza legale gratuiti. Helvetas mette anche in contatto le organizzazioni locali con le autorità e i responsabili decisionali, affinché possano chiarire nel dialogo importanti questioni giuridiche e sociali. E le associazioni di ONG locali sono sostenute con corsi di formazione, materiali didattici, consulenza e appoggio.

Il progetto «Accesso alla giustizia» è un mandato della DSC, realizzato da Helvetas e dal Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP).

© Helvetas Swiss Intercooperation
«Mio marito, che lavora in Russia, mi ha lasciato e la sua famiglia mi ha cacciato di casa. Il servizio di consulenza legale mi ha spiegato quali sono i miei diritti. Mi ha ridato la speranza e il coraggio di continuare a lottare per un futuro migliore per me e per mia figlia.»

Mohsafar Bozorova, donna divorziata e madre della città di Kulyab in Tagikistan

Per consentire anche ai gruppi di popolazione emarginati di accedere alla giustizia, Helvetas collabora con le autorità, attribuendo molta importanza alla formazione dei mediatori. Il miglior processo, infatti, è sempre quello che non viene celebrato, perché i convenuti trovano un accordo in via extragiudiziale.

Questa collaborazione è particolarmente intensa nei villaggi, dove Helvetas mette in contatto le organizzazioni locali con i responsabili decisionali, affinché discutano insieme di questioni giuridiche e sociali. Helvetas sostiene queste piattaforme con corsi di formazione, materiali didattici, consulenze e appoggio, offrendo così ai rappresentanti delle autorità e alla società civile la possibilità di superare la sfiducia reciproca.

Il progetto «Accesso alla giustizia» è un mandato della DSC, realizzato da Helvetas e dal Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP).

© Helvetas
Le donne in Tagikistan hanno di fatto pochi diritti. Affinché questa situazione si modifichi, è necessario indurre un cambiamento nel modo di pensare degli uomini e soprattutto dei responsabili decisionali. © Helvetas

Governance e pace

Molti uomini e donne nei nostri Paesi partner non godono dei loro diritti fondamentali né possono prendere parte ai processi decisionali.

Reportage multimediali

Immergetevi nelle storie dei Paesi coinvolti nei nostri progetti.