Madagascar

Salute grazie all’acqua potabile e all’igiene

In Madagascar Helvetas sprona la popolazione a fare sentire la propria voce sulle questioni relative all’acqua e ne incentiva la consapevolezza in materia di norme igieniche. Le autorità idriche locali imparano a coinvolgere i privati nel settore idrico e a esercitare il controllo.

  • Nome del progetto
    Gestione efficiente dell’acqua potabile nella regione di Miandrivazo
  • Fase del progetto
    2015 - 2021
  • Finanziamento
    Questo progetto è finanziato con donazioni e collette: Water finanzia.
  • Focus tematico
    Acqua

L’acqua che rende sani

Vi sono regioni in cui la carenza di acqua pulita è evidente. Nella zona del Sahel, ad esempio, o in Etiopia, le donne devono camminare ore per andare a prendere l’acqua necessaria al sostentamento delle loro famiglie. Al contrario, invece, esistono Paesi in cui l’acqua è sì sufficiente, ma le persone non sanno come mantenere pulita e incontaminata l’acqua di sorgente, né sanno che un villaggio non può essere sano se mancano le latrine.

È il caso del Madagascar. Tranne che in alcune zone aride, il Paese ha precipitazioni sufficienti per rifornire sorgenti e acqua del sottosuolo. Tuttavia solo la metà della popolazione ha accesso all’acqua potabile e solo il 12 % delle persone dispone di una latrina o di servizi igienici. Il governo è consapevole dei pericoli per la salute e si è prefissato obiettivi importanti: entro il 2018 il 99 % delle persone deve avere accesso ad acqua pulita e a impianti sanitari. Tuttavia l’OMS ha constatato che il progetto è ancora in alto mare. E non meraviglia quindi che in Madagascar ogni anno 4'000 bambini muoiano a causa diarrea o di altre malattie gastrointestinali. Il che equivale a più di 10 bambini al giorno.

La vostra donazione

Permette alle famiglie di avere accesso all'acqua potabile, oppure ai bambini di andare a scuola, ai giovani di ricevere una formazione professionale o ai contadini di guadagnare di più.
Donare ora
© Helvetas
© Helvetas
1/4
© Helvetas / Flurina Rothenberger
© Helvetas / Flurina Rothenberger
2/4
© Helvetas
© Helvetas
3/4
© Helvetas / Flurina Rothenberger
Con questo semplice sistema, lavarsi le mani anche senza acqua corrente è un gioco da ragazzi. © Helvetas / Flurina Rothenberger
4/4

Al centro del Paese, nella zona di Miandrivazo, Helvetas sostiene le autorità, le scuole e i centri sanitari nei loro sforzi per migliorare l’approvvigionamento idrico, gli impianti igienico-sanitari e le pratiche igieniche. Le autorità locali, responsabili dell’approvvigionamento idrico, non sono né formate, né attrezzate. Inoltre mancano i finanziamenti e ci sono solo poche aziende private che sanno come costruire reti idriche o impianti sanitari.

Helvetas sostiene in particolare le autorità, fornendo loro le conoscenze e le competenze necessarie per progettare l’approvvigionamento idrico, richiedere il sostegno allo Stato e collaborare con l’economia privata. Nelle piccole città, le autorità cercano di collaborare con degli investitori privati che siano pronti a impegnarsi per il finanziamento di sistemi idrici, a garantirne la manutenzione e il pagamento dei necessari canoni. Helvetas sostiene le autorità nell’organizzazione e nel controllo di nuovi partenariati fra i privati e lo Stato.

Per diffondere la conoscenza delle pratiche igieniche, Helvetas punta sulle lezioni scolastiche. Gli scolari imparano a lavarsi le mani tutte le volte che vanno in bagno e prima di mangiare; dopodiché trasmettono questi insegnamenti alle loro famiglie.

© Helvetas / Flurina Rothenberger
Con l’aiuto di canzoncine e di filastrocche, i bambini imparano divertendosi l’importanza di avere mani pulite. © Helvetas / Flurina Rothenberger
1/3
© Helvetas / Flurina Rothenberger
Anche i fumetti divulgano le conoscenze in fatto di igiene e pulizia. © Helvetas / Flurina Rothenberger
2/3
© Helvetas / Flurina Rothenberger
In men che non si dica le semplici regole vengono recepite e trasmesse dai bambini in famiglia. © Helvetas / Flurina Rothenberger
3/3

Acqua

Spesso i più poveri hanno a disposizione solo acqua contaminata. Ogni anno forniamo l’accesso ad acqua potabile e impianti sanitari a 500'000 persone.

Come Helvetas sostiene le persone in Madagascar

In Madagascar Helvetas sostiene i piccoli contadini e s’impegna per il miglioramento delle condizioni igieniche, per l’accesso all’acqua potabile e per la tutela delle risorse idriche.

Reportage multimediali

Immergetevi nelle storie dei Paesi coinvolti nei nostri progetti.