© Helvetas
Burkina Faso

Resistenti grazie all’acqua pulita

© Helvetas

Nella parte occidentale del Burkina Faso e in Ghana, Helvetas promuove la costruzione di pozzi con pompe e spiega come utilizzare in maniera igienica la preziosa acqua potabile. Si tratta di un’integrazione a un grande progetto sulla resilienza promosso dalle organizzazioni partner nella regione.

  • Nome del progetto
    Resilienza grazie all’accesso ad acqua pulita
  • Fase del progetto
    2016 - 2019
  • Focus tematico
    Acqua

L’acqua pulita rafforza le popolazioni e le comunità

Quando è in gioco la sopravvivenza, ad esempio in caso di devastanti siccità, molte famiglie contadine povere reagiscono allo stesso modo. Riducono i pasti. Vendono gioielli, bestiame e tutti gli utensili di cui non hanno assoluto bisogno. Arrivano persino a vendere i loro appezzamenti di terreno. Quando poi arrivano tempi migliori, cercano con tutti i mezzi di far rendere al massimo la terra e in tal modo la impoveriscono. Così facendo, perdono qualcosa di estremamente importante che fino a oggi li ha aiutati a superare le crisi, vale a dire la resilienza che – come famiglia e come comunità nel complesso – hanno sviluppato nel corso dei secoli.

In un progetto nella regione occidentale del Burkina Faso e in Ghana, grandi ONG partner statunitensi rafforzano la resilienza delle comunità rurali. Le famiglie contadine mantengono e sostengono la fertilità del terreno con fertilizzanti organici, con nuovi metodi di coltivazione o con vecchi metodi riscoperti. Ma ciò che manca è l’accesso all’acqua. In queste regioni povere, la metà delle famiglie è costretta a utilizzare acqua sporca per le proprie esigenze quotidiane. Non sorprende, dunque, che negli ospedali locali, dal 55 al 70 % di tutte le malattie sia riconducibile all’utilizzo di acqua contaminata.

Padrinato Acqua

Sostenete un Padrinato Acqua e consentite ogni anno a una famiglia di avere accesso all’acqua potabile.
Diventare padrino ora
© Helvetas / Simon B. Opladen
Le consulenti per l’igiene fanno visita alle famiglie per spiegare la correlazione tra igiene e salute. © Helvetas / Simon B. Opladen
1/2
© Helvetas / Simon B. Opladen
Le consulenti parlano con le donne avvalendosi di semplici disegni. © Helvetas / Simon B. Opladen
2/2

Nell’ambito di questo progetto, in stretta collaborazione con le organizzazioni presenti sul posto, Helvetas promuove la fornitura di acqua potabile e di acqua per i campi. La posta in gioco va ben oltre la fornitura di infrastrutture. In una prima fase si tratta di indicare alternative alle pozze di acqua sporca e distanti. Helvetas promuove la creazione di comitati per l’acqua e per le donne ai quali affidare la gestione dei nuovi pozzi previsti. Alle autorità locali viene insegnato ad avviare la pianificazione di approvvigionamenti idrici, a stilare budget, ad affidare appalti per le trivellazioni e a controllare le aziende impegnate nei lavori. Contemporaneamente, le comunità vengono formate sull’irrigazione di piccole aree e sulle tecniche di agricoltura ecologica.

Parallelamente alla costruzione di pozzi, nelle scuole si insegna la correlazione tra igiene e salute facendo ricorso a teatrini di strada e a videoclip. Gli insegnanti ricevono un’apposita formazione e vengono creati gruppi di genitori, affinché l’acqua estratta dai pozzi rimanga pulita anche nelle abitazioni.

© Helvetas / Simon B. Opladen
Le donne apprendono dalle consulenti locali cosa va fatto in casa e in cortile per tutelare la salute dei loro figli. © Helvetas / Simon B. Opladen

Acqua

Spesso i più poveri hanno a disposizione solo acqua contaminata. Ogni anno forniamo l’accesso ad acqua potabile e impianti sanitari a 500'000 persone.

Come Helvetas sostiene le persone in Burkina Faso

In Burkina Faso Helvetas sostiene la formazione professionale e si occupa di realizzare migliori infrastrutture di trasporto e di approvvigionamento idrico.